Gli amori e le battaglie dei boeri

Gli amori e le battaglie dei boeri

di Elia U. Mellone

In questo libro si racconta la travagliata storia d'amore dei fratelli Tommy e Jürgen verso una ragazza d'origine Olandese, durante l'esodo dei Boeri dalla Colonia del Capo, verso il nord oltre il fiume Orange, che ne delimitava i confini. Nelle nuove terre, ricche di pascoli e risorse agricole, i Boeri riuscirono a fondare alcune repubbliche autonome, seppure per un breve periodo, incalzati dall'imperialismo Britannico. Essi comunque dovettero combattere contro le feroci tribù dei Boscimani, Basuto, Zulù, Matabele ed altre di minor importanza, che si opposero strenuamente a difesa dei loro territori. Non sempre le battaglie furono a favore dei Boeri ma nulla poté contro la loro perseveranza. Nell'intreccio della storia, a dimostrazione che sussiste una costante nell'amore, si racconta inoltre la passione corrisposta tra Lobenguela, figlio del re dei Matabele, e la figlia di un ingegnere, Florence, che seppe superare, nell'Inghilterra dominata dalle potenti missioni religiose evangeliche, l'ostilità razziale della sua famiglia.